Rientro a scuola : le mie vacanze fantastiche (A1-A2)

Bonjour  a tutti !
Spero che il vostro rientro a scuola non sia stato troppo traumatico ūüôā Io da quest’anno torno dall’altra parte dei banchi, quindi il mio √® stato pi√Ļ o meno cos√¨… (ve ne parler√≤ presto in un vlog!)
back to school le mie vacanze fantastiche

La settimana scorsa ho pubblicato un’attivit√† didattica per il rientro a scuola, si trattava di un’attivit√† di interazione orale per permettere di far discutere¬†gli studenti delle loro vacanze, niente di pi√Ļ banale! ūüôā

Una ragazza su Facebook mi ha fatto notare che questo tipo di attività poteva rivelarsi discriminatoria per i ragazzi, una cosa a cui effettivamente non avevo mai pensato.

vacanze inventate gioco didattico rientro a scuola

Urtare la sensibilità degli studenti è sicuramente qualcosa che desidero evitare a tutti i costi, sia a livello umano, ma anche perché può bloccare o ostacolare il processo di apprendimento!

Per rimediare ho pensato a questa soluzione, prendendo ispirazione proprio dal commento di Mariagrazia (che ringrazio!): un’attivit√† didattica in cui i ragazzi parleranno s√¨ delle vacanze, ma di vacanze completamente inventate!

Clicca sul link qua sotto per scaricare l’attivit√† didattica:

LE MIE VACANZE FANTASTICHE (A1-A2) GIOCO DIDATTICO

Si tratta di un’attivit√† di¬†storytelling pensata per i bambini di livello linguistico elementare.
Nel documento troverete:

  • Una tabella da completare (sono andato/ho visto/ho fatto)
  • Lo spazio per scrivere delle frasi sulle vacanze inventate (facoltativo, pu√≤ essere fatto tutto all’orale)
  • Una pagina di disegni da ritagliare (Ufo, fata, nave pirata, etc.)

Come utilizzare quest’attivit√† didattica:

I bambini ritaglieranno i disegni e li incolleranno nella tabella per raccontare la storia delle loro vacanze inventate. Poi allo scritto o all’orale cercheranno di formulare semplici frasi. Potete anche trasformarla in un’attivit√† di gruppo in cui i bambini si raccontano le vacanze tra di loro e poi l’insegnante fa domande alla classe, chiedendo di ripetere non la propria storia, ma quella di uno dei compagni.

Una volta in classe, star√† al vostro giudizio¬†scegliere quale tipo di attivit√† utilizzare al rientro a scuola. Che si tratti di¬†vacanze inventate oppure no, qualunque cosa decidiate di fare, mi raccomando: cercate di tenere sempre conto delle situazioni personali dei singoli ragazzi¬†per non urtare i loro sentimenti! ūüôā

Un bacio e fatemi sapere attraverso un commento com’√® andato il vostro rientro a scuola!

 

Lascia un commento