Razzismo e discriminazione spiegati ai ragazzi

Bonjour! In questo post parliamo di razzismo e discriminazione spiegati ai ragazzi.

A questo proposito vi presento un’attività di comprensione orale molto carina che ho realizzato con i miei studenti a partire da un corto che ha partecipato al festival Sottodiciotto di Torino e che ha vinto il premio Smemoranda nel 2012.

Per chi non lo sapesse, il festival Sottodiciotto è un film festival che premia i prodotti audiovisivi dei ragazzi che hanno meno di 18 anni. Lo trovo molto carino da far conoscere se lavorate con gli adolescenti, può servire come validissimo stimolo per incoraggiarli a creare loro stessi dei cortometraggi 🙂

Il corto si intitola “Dammi la mano” ed è la storia di due ragazzi innamorati che viaggiano nel futuro per superare i problemi di discriminazione. Arrivati nel futuro però, si rendono conto che il pregiudizio era radicato in loro stessi, al punto tale da sentirsi discriminati anche quando effettivamente non lo erano più.
Un breve film di 7 minuti che fa riflettere efficacemente i ragazzi sul tema del razzismo.

RAZZISMO E DISCRIMINAZIONE SPIEGATI AI RAGAZZI :
“Dammi la mano” Attività di comprensione orale A1-A2

Per questo corto ho realizzato un’attività didattica con delle semplici domande di comprensione. L’attività è pensata per una classe di lingua di adolescenti di livello A1-A2, ma credo possa essere utilizzata efficacemente anche al di fuori dell’educazione linguistica, per l’interessante tema culturale. Potete scaricarla qui:

http://vitadaprof.it/dammi-la-mano-a1-a2-adolescenti/

Ecco il video:

 

RAZZISMO E DISCRIMINAZIONE SPIEGATO AI RAGAZZI: GIOCA NEI MIEI PANNI (B1-B2)

Un’altra cosa che ho testato in classe con successo, ma ad un livello linguistico e scolastico più alto è il gioco creato dall’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), “gioca nei miei panni“,  che permette ai ragazzi di impersonare un immigrato che arriva in Italia ed è vittima di discriminazioni:

http://www.giocaneimieipanni.it/

Dopo aver provato il gioco online insieme in classe, chiedo ai ragazzi di immaginare la storia di un personaggio immigrato in difficoltà.

In una seconda fase organizzo un roleplay, durante il quale i ragazzi impersoneranno i personaggi inventati per affrontare reali problematiche quotidiane (trovare una casa, un lavoro…) e mettersi così davvero nei panni dell’altro.

Potete scaricare qui l’attività:

http://vitadaprof.it/gioca-nei-miei-panni-b1-b2/
Spero che tutto questo vi sia stato utile!
E voi che documenti utilizzate per parlare di razzismo e discriminazione? 🙂 Fatemi sapere!

Au revoir, al prossimo blog!

PS
A proposito di altri temi delicati da affrontare con i ragazzi, forse ti potrebbe interessare questo video, dove racconto come ho affrontato il tema del terrorismo a scuola e do qualche piccolo consiglio:

 

 

Lascia un commento