Come motivare i bambini con il sistema delle tabelle premio

Ciao a tutti e bentornati su vita da prof !
Oggi vorrei parlarvi di come motivare i bambini con il sistema delle tabelle premio (in inglese, Rewards Charts).

Alcuni di voi che non mi seguono sulla pagina FB si saranno chiesti che fine abbia fatto…Ebbene, ho dato le dimissioni dalla scuola media/liceo dove lavoravo a Lione e mi sono messa a fare la maestra nella fredda Lorena…(Vi rimando al prossimo video YT per maggiori informazioni).

Da poco ho iniziato a fare la maestra di italiano ai bambini della scuola elementare. Adesso insegno a bambini tra i 6 e i 10 anni ed ho dovuto rivoluzionare il mio modo di fare lezione!

Non vedo l’ora di raccontarvi tutto quello che sto scoprendo su questo nuovo mondo e soprattutto di ascoltare i consigli delle maestre più esperte! 😀

Per iniziare, vorrei condividere con voi qualcosa che mi ha cambiato la vita: le Rewards Charts. Prima di tutto vi spiegherò cosa sono e poi vi racconterò che uso ne faccio  nella classe di italiano.

 

Le Rewards Charts sono delle tabelle premio create con lo scopo di motivare i bambini per la scuola. Il principio è semplice: ai bambini si consegna una tabella e per ogni volta che porteranno a termine un compito (es. un esercizio fatto bene, fare i compiti, partecipare in classe…etc.) verranno ricompensati con un premio.
Il premio consiste generalmente in stelline adesive che i bambini attaccano nelle caselle della tabella. Una volta che i bambini avranno completato la loro collezione di stelline, hanno diritto ad una ricompensa più grande.

 

 

Questo sistema è molto efficace con i bambini delle scuole elementari prima di tutto perché…Beh, tutti amiamo le collezioni a quell’età. Inoltre il piccolo premio rappresentato dalla stellina dorata per loro è un feedback positivo immediato e soprattutto concreto rispetto al lavoro fatto. In ultimo, l’attesa del premio più grande che arriverà alla fine della collezione li motiva a continuare a voler fare bene.

 

Esistono miliardi di tabelle scaricabili gratuitamente su internet (basta cercare “reward chart” su Google), io vi propongo qui sotto le tabelle che ho creato per le mie lezioni di italiano e che mi sono permessa di modificare dal sito inglese http://www.ichild.co.uk a cui vanno tutti i crediti. Trovo molto carine queste tabelle perché possono essere colorate dai bambini stessi e così personalizzate.
Rispetto alle tabelle originali, ho modificato le scritte perché fossero in italiano e ho aggiunto lo spazio sotto dei premi (tra poco vi spiegherò come utilizzo questo spazio aggiuntivo).
Nel frattempo potete cliccare sulle immagini qui sotto per scaricare le mie tabelle.

Tabella premio Sirene: 

 

 

 

 

 

 

 

Tabella premio Dinosauri:

COME UTILIZZO LE TABELLE PREMIO:

Ho distribuito queste tabelle premio ai bambini all’inizio dell’anno facendo scegliere il soggetto che preferivano, poi ho spiegato come le avremmo usate.
Alla fine di ogni lezione, per i bambini che hanno partecipato correttamente (che si sono comportati bene, che hanno portato a termine le attività insieme agli altri etc.) assegno un premio rappresentato da un timbrino colorato in una casella. In alcune delle caselle ho inoltre scritto “premio”. Quando i bambini ricevono un timbrino su quella casella (dopo 4-5 lezioni circa), hanno diritto a un premio che nel mio caso sarà un’etichetta colorata da incollare nella parte sottostante.
Lo scopo è completare la collezione di stickers per dimostrare quanto si è bravi in italiano! 🙂 Inoltre ho promesso alle mie classi che se alla fine dell’anno avremo tutti completato la collezione (cercherò di fare in modo che succeda 😉 ) faremo una festa finale con merenda italiana nella classe l’ultimo giorno di scuola!

LE REAZIONI DEI BAMBINI:

Le reazioni dei bambini nelle mie classi sono state molto positive rispetto alle tabelle premio. Ho notato che si impegnano di più e che ci tengono molto (se per caso mi capita di dimenticarmi, subito mi ricordano di stampare loro un timbro sul quaderno!). Raramente mi è capitato (solo due volte) per bambini che si erano comportati molto male durante la lezione (calci ai compagni, parolacce, capricci…) di non assegnare dei timbrini, ma i bambini non hanno fatto obiezioni. I bambini hanno un forte senso di giustizia e sanno che quando si comportano male non hanno diritto ad avere un premio…

Di seguito potete trovare i link alle stelline/timbrini che potreste usare durante la lezione.

 Timbrini

Stelle adesive 

 

Spero che le tabelle premio vi siano piaciute! 🙂 Fatemi sapere se utilizzate già dei metodi simpatici in classe per motivare i bambini/ ragazzi e quali sono! Aspetto i vostri commenti!

A presto 🙂

 

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE…

Lascia un commento